Promozione Umana

X un sì alla vita

Sassari - Regione La Crucca (SS)
“Maria Madre dei Poveri”

« back Le comunità

Il Centro “Maria Madre dei Poveri” ospita la fase di Responsabilità del programma riabilitativo. La struttura, nata nel 1988 grazie alla collaborazione fra la cooperativa “Promozione Umana” di Don Chino Pezzoli e l’Enichem, che donò un territorio di circa 70 ettari in località La Crucca, è situata a circa 15 chilometri da Sassari.
 
La struttura è composta da una parte residenziale e da una parte adibita alle attività lavorative. Inoltre diversi locali dell’antico insediamento rurale sono stati opportunamente ristrutturati e destinati alle attività educative previste. Un ampio piazzale è circondato dalle diverse strutture che ospitano attività e locali destinati al soggiorno degli ospiti.
La parte residenziale è stata distinta fra settore maschile e settore femminile.
La “casa Padronale” ospita le stanze del settore maschile, disposte su diversi piani, ciascuna arredata opportunamente per accogliere 4 persone e con annessi servizi.
Il settore femminile è alloggiato in confortevoli stanze, separate dal settore maschile, situate al primo piano, anch’esse con annessi servizi.

La storia di questa grande comunità, che anche nel nome emana bagliori di grandezza, si parte da una ferrea convinzione: per vincere la droga bisogna ricominciare da zero e il punto di partenza della rinascita è la natura ed il lavoro.
La Crucca si estende per 300 ettari. Le terre destinate al pascolo delle 1000 pecore, circa 100 bovini da ingrasso, 70 mucche da latte e circa 1000 maiali.
La carne viene macellata e venduta nei nostri punti vendita. Il latte viene lavorato nel caseificio dell’azienda e diventa pecorino. Poi ci sono le aree coltivate col mais, con gli ortaggi e la frutta. Tutti i prodotti finiscono nei nostri punti vendita: uno interno alla Comunità, uno a Porto Torres e uno mobile allestito nei vari mercatini rionali.
Ambizione, lungimiranza, efficienza, severità e impegno. Valori importanti che don Chino ci trasmette, e che quotidianamente ci accompagnano.