Promozione Umana

X un sì alla vita

MORALE : I momenti vuoti

« back Notizie | Pensaci Su...

momenti

I momenti vuoti

 

Un altro suggerimento per ripulire il pensiero è di valorizzare i momenti vuoti. Sono quelli in cui durante una giornata non accade nulla. Per esempio, quando si sta in attesa di qualcosa oppure non sappiamo cosa fare e stiamo semplicemente lì, senza essere calati in nessuna azione specifica. Questi momenti sono davvero importanti e la loro sparizione sarebbe un serio problema per il nostro equilibrio psichico. Eppure molti rischiano di eliminarli, imboccando la strada della “connessione continua” del cervello, offerta dai telefoni cellulari e da internet, oggi uniti nello stesso strumento elettronico. Non solo quello: la chiacchierata con gli altri alla fermata di un autobus, in una sala d’attesa, in automobile, al telefonino inviando sms, in internet dove di continuo si chatta. Occupiamo la testa con un giochino sul cellulare o sul pc oppure sfogliando l’agenda elettronica o altro. Sono mille le “sirene digitali” che impediscono alla nostra mente di valorizzare il tempo vuoto che, anche se molto breve, è comunque catartico.

I benefici dei tempi vuoti

Ragazzi e ragazze, questi momenti di vuoto mentale sono fondamentali per la vostra vitalità psichica: è in essi che si verificano molte intuizioni, spunti, elaborazioni, ripensamenti e ricordi, a cui altrimenti non saremmo mai giunti e che invece possono rivelarsi fondamentali. Senza contare, tra l’altro, che la nostra mente ha l’assoluta necessità di non essere sempre in piena attività e ogni tanto ha bisogno anche di annoiarsi, di girare a vuoto, di distrarsi: sono fasi essenziali per il suo costante rinnovamento. Purtroppo, spesso non ci accorgiamo che stiamo perdendo un tesoro così prezioso, perché anche quando noi proviamo a disconnettere la nostra mente, sono gli altri a contattarci. È diventata un’abitudine, un automatismo, ma se vogliamo salvaguardare il nostro ecosistema interiore, dobbiamo proteggere la nostra mente.
Questi momenti in apparenza insignificanti, sono in realtà indispensabili per pulire la testa.

Il vuoto interiore liberatorio

Cosa accade quando imbottiamo la nostra mente, in ogni istante, di pensieri e preoccupazioni? Scoppia l’insofferenza anche per un minimo problema; si riducono le intuizioni e l’elaborazione di nuove idee; si fa fatica a rilassarsi, fisicamente e mentalmente; ci si sente stanchi e non si riesce a concentrarsi. In coda alle poste o in una sala d’aspetto, nel traffico cittadino, possiamo osservare come si diventa impazienti, infastiditi di tutto. Incantarsi, lasciar spaziare la mente, è un’attività che depura il cervello, lo porta in una dimensione ricca di senso. Diventa un’occasione per far vagare libera la testa, trasformare la noia in un momento rigenerante. I tempi di pausa aiutano la mente a ricordarci che noi ci siamo… non solo per fare, costruire, guadagnare. Ci siamo noi, la nostra vita.